Il massetto è lo strato che supporta la pavimentazione e viene realizzato in varie modalità, con diversi materiali e diversi spessori, inoltre si differenzia in base se lo si debba realizzare all’interno o all’esterno.

Un tipo di massetto che viene realizzato di frequente è quello che incorpora una serpentina di tubazioni così che il massetto diventi un sistema radiante, sotto la quale viene inserito un sistema di riscaldamento a pavimento. Erroneamente qualcuno chiama massetto anche lo strato sottostante l’impianto di riscaldamento a pavimento, mentre la denominazione esatta è “sottofondo” o “strato di compensazione”.

All’interno di questo strato invece, vengono inseriti gli impianti per l’acqua sanitaria, gli impianti elettrici, l’eventuale aspirazione centralizzata. Questi impianti vengono ricoperti con uno strato di materiale leggero per evitare che vada a gravare di peso sul solaio, per questo motivo il sottofondo viene anche chiamato “alleggerito”. Quindi una volta eseguito il sottofondo, messo in posa i pannelli e stese le serpentine dei tubi, si può stendere il massetto.

La presenza delle fibre nell’impasto cementizio garantisce al massetto un ritiro limitato che consente di evitare l’uso di reti di armatura che potrebbero danneggiare, nelle fasi di posa, la serpentina dell’impianto. Grazie all’aggiunta di queste fibre è possibile ridurre gli spessori del massetto, si riduce la fessurazione e si riescono ad evitare errori di posa della rete elettrosaldata.